Varietà coltivate

La nostra Filiera è regolata da un disciplinare rigoroso, e il marchio #GraniAntichiFVG è posto sui nostri prodotti a garanzia del suo rispetto.

Uno dei pregi dei Grani Antichi è la loro versatilità: ne esistono moltissime specie, ognuna con le sue caratteristiche.

Noi abbiamo attuato, nei nostri campi, la logica della Policoltura: seminiamo perciò diversi tipi di grano nella stessa parcella. Questo mix di varietà porta diversi vantaggi: per prima cosa, la resistenza delle piante.

Questi frumenti sono come le persone: alcuni sono più resistenti alla siccità, altri all’umidità. Certe varietà risentono di alcuni parassiti, altre li scacciano.

Mescolando le sementi si ottiene quindi un effetto di sinergia tra le varie specie, a beneficio dell’intera coltivazione: i trattamenti non sono più necessari, l’irrigazione non cambia i risultati e i terreni risultano meno inquinati.

Ma quali sono queste specie? Eccone una lista delle varietà a noi più care:

Varietà Verna

Questo è un frumento di origine Toscana, che si è adattato molto bene al clima del Friuli.

La sua principale caratteristica è il basso contenuto in glutine, tendenzialmente inferiore a  quello contenuto nelle farine tradizionali.

Il contenuto medio totale di proteine è circa del 12%: è molto variegato, e le proteine contenute sono principalmente ad alto valore nutrizionale.

Questa varietà è stata recuperata grazie al lavoro dell’Ente Toscano Sementi, del Consorzio Agrario di Siena e dal dipartimento di Agraria dell’Università di Firenze.

Varietà Inallettabile

Il nome di questo frumento deriva dalla sua resistenza all’allettamento, ovvero la tendenza della pianta a distendersi al suolo durante i temporali.

Originariamente diffusa in alta Toscana e bassa Emilia, si è acclimatato molto bene nella nostra Regione, donandoci rese inaspettate per un Grano Antico.

Le farine prodotte in purezza da questo frumento sono molto adatte alla preparazione di Pane Toscano.

Varietà Gentil Rosso

Prima della Rivoluzione Verde il Gentil Rosso era tra i frumenti più coltivati in Italia; successivamente è caduto in declino a causa delle basse rese.

Come le altre varietà da noi prodotte, esso ha un buon tenore proteico ma poco glutine.

Le spighe sono molto alte e le cariossidi hanno quel tipico colore rossiccio, a maturazione, che ha dato nome a questo Grano.

Varietà Frassineto

Questo frumento è tipico del centro-nord Italia; le spighe sono alte ed è poco propenso all’allettamento.

Cresce molto rapidamente ed aiuta nel controllo delle infestanti.

Deriva geneticamente dal Gentil Rosso, con il quale condivide la rusticità e la capacità di adattamento.

Varietà Andriolo

L’origine geografica di questo frumento non è nota, ed è diffuso principalmente nel Pistoiese.

Ciò che lo caratterizza è una forte rusticità: è molto adatto, infatti, alla coltivazione in montagna e su terreni magri, quali ad esempio quelli del Friuli.