La Filiera Produttiva

La nostra Filiera è regolata da un disciplinare rigoroso, e il marchio #GraniAntichiFVG è posto sui nostri prodotti a garanzia del suo rispetto.

Ma cosa intendiamo esattamente per Filiera? Il progetto #GraniAntichiFVG nasce dalla volontà di ricercare e fornire al consumatore un prodotto sano, buono e rispettoso dell’ambiente.

Questo ha portato agricoltori, produttori alimentari, trasformatori e specialisti ad unirsi, fondando una cooperativa.

#GraniAntichiFVG è un marchio che rappresenta la nostra volontà di risanare la Terra e dare, al contempo, un prodotto di qualità al consumatore.

Dalla Farina al Pane, dai Grissini alle Gallette: tutto, nella filiera, è controllato e garantito dal nostro marchio.

La Filiera #GraniAntichiFVG non parte dal campo:

parte dal seme stesso.

Le sementi sono infatti prodotte da noi, di anno in anno.

Gli agricoltori della cooperativa le scambiano tra loro periodicamente, in modo da mantenere i vantaggi della policoltura.

I terreni

sono lavorati meccanicamente con trattori, aratri, frese ed altri attrezzi.

La coltivazione manuale è infatti poco praticabile, e porterebbe ad avere costi non sostenibili.

La scelta di non irrigare e non usare prodotti di sintesi riduce però l’uso dei macchinari agricoli.

Ciò comporta un notevole risparmio di carburante, a tutto beneficio dell’ambiente e dei terreni.

L'uso di concimi

non è consentito, dal nostro disciplinare, se non in casi estremi e valutati dalla cooperativa tramite i suoi agronomi.

Abbiamo inoltre notato, nelle “prove sul campo”, che le varietà da noi coltivate mal sopportano la concimazione, naturale o di sintesi.

Dai nostri test è infatti emerso che le piante concimate producevano meno grano rispetto alle altre, e il grano era di qualità inferiore.

La stessa cosa accade anche con l’irrigazione. Le nostre sementi, infatti, sono adatte a terreni aridi, come quelli Friulani.

Le piante vengono, quindi, bagnate solo in caso di forte siccità, a differenza di altre colture che necessitano di molta acqua per crescere.

Durante la crescita

delle piante non viene fatto alcun intervento con erbicidi, pesticidi o altre sostanze di sintesi: l’impatto ambientale delle colture della cooperativa non si riflette, quindi, sulla qualità delle acque e della terra.

La raccolta

viene effettuata con mietitrebbia, tra giugno e luglio.

Già sul campo si raccolgono dei campioni, che vengono subito etichettati per le analisi.

controlli qualitativi sono necessari affinché un cereale possa diventare #GranoAnticoFVG: le analisi vengono, quindi, fatte su ogni campoprima del conferimento del frumento.

Lo stoccaggio

viene effettuato separatamente per i frumenti dei diversi produttori.

I nostri grani da semina (ovvero le sementi che teniamo per l’anno successivo) sono trattati per la conservazione solo con sistemi derivati dalla filosofia biologica.

Niente prodotti di sintesi, quindi: usiamo solo le basse temperature e prodotti non impattanti e naturali.

La macinatura

viene effettuata a pietra, conservando il germe del grano.

Questo è la parte del seme più ricca di vitamine, sali minerali, amminoacidi e proteine: nell’industria viene solitamente separato per essere usato in altri prodotti.

Poniamo particolare attenzione anche a non surriscaldare la farina: ciò ne ridurrebbe i valori nutrizionali e ne comprometterebbe la lavorabilità.

I Prodotti

a marchio #GraniAntichiFVG devono essere salutari e rispettare la materia prima e chi l’ha prodotta.

Per questo eseguiamo controlli sui panifici, pastifici e su qualsiasi azienda voglia lavorare per noi.

#GraniAntichiFVG è una garanzia di qualità etica, nutrizionale e ambientale.